Un senso per la vita - Tommaso sito web

Vai ai contenuti

Menu principale:

Un senso per la vita

i miei saggi
Editore: Akkuaria
Quando ho terminato la lettura di questo libro – ma sarebbe più esatto definirlo saggio - ho ripensato a quanti dietologi hanno proposto il loro punto di vista riguardo allo stile di vita, compreso quello di tipo alimentare, da presentare al pubblico.
Siamo a conoscenza di Dieta ipocalorica, Mediterranea, Atkins, Scarsdale, Zona, Proteica, Punti, Vegetariana, Vegan, Dissociata, solo per citarne alcune delle più conosciute.
Mondelli ha suggerito non solo una dieta che ha tastato personalmente, forse, a ben vedere, un connubio tra il vegetariano e il vegano, con qualche eccezionale “strappo alla regola”, ma ne ha illustrato con dovizia di particolari, le motivazioni che l’hanno invitato a consigliare il modo migliore per nutrirsi, mantenendo un alto tenore di vita salutare.
Tutti abbiamo bisogno di nutrirci, e spesso i piaceri della tavola si trasformano in un colossale errore: si rivoltano contro il nostro organismo. L’autore ha voluto esaminare la materia, approfondendo quello che gli inventori di diete non fanno: non tutti i cibi sono accettati da ogni singolo individuo, e non tutti apportano le vitamine e le calorie necessarie per la nostra sopravvivenza. Le conseguenze di un’errata alimentazione vengono presto a galla, e allora sono guai.
Il modo in cui Mondelli ha trattato l’argomento, è comprensibile e chiaro. Senza mezzi termini ha dato indicazioni che, se seguite con attenzione, possono essere di valido aiuto, altrimenti - lui sostiene - “sono affari vostri!”, ed io aggiungerei, “o cavoli amari”, giusto per restare in tema vegetariano!
Non è un semplice caso, se Mondelli ha raggiunto il traguardo dei novantacinque anni di età, e li ha superati come un abile saltatore di ostacoli, mantenendo la mente brillante e un corpo ancora sano e attivo. Direi che ha trovato la formula dell’elisir di lunga vita!
Il contenuto di questo saggio, che ha ultimato recentemente – a dimostrare che la sua mente è attiva al pari di quella di un giovane uomo - è il risultato delle sue personali esperienze in campo alimentare.  Cosa di meglio serve, per dar conferma al lettore, se non la testimonianza diretta dell’autore?
Mondelli ha raccolto la sfida - considerando sia possibile - che la Natura ha lanciato all’uomo, con questo messaggio: “Vediamo se tu, che ti credi simile o superiore al creato, proprio tu, cui è stato concesso il libero arbitrio, riesci a migliorare quel che è stato lasciato imperfetto: cerca tu stesso la perfezione, e allora avrai utilizzato nel miglior modo la tua intelligenza!”.
L’autore ha provato, e penso proprio ci sia riuscito. Non desidero addentrarmi ulteriormente nel merito della questione, lascio la parola a Tommaso Mondelli, consapevole che, come questo testo ha affascinato e incuriosito me, spronandomi a seguire i saggi suggerimenti contenuti nel libro, altrettanto accadrà a voi, se leggerete con attenzione queste pagine.
Buona lettura!
Danila Oppio




 
Copyright 2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu